OGNE - TRIANGOLO - DOSSO DI CORVINO - SENTIERO DEI RESTEI - POZZA BASSA VAL SORDA - CROCE DI SALVEN - TRIANGOLO - OGNE

SENTIERI: 5 - 6a - 5a - 5

DIFFICOLTA’
E – Escursionistica 
m. 492 (quota massima m.1424)
11,2 Km A/R
DISLIVELLO
SVILUPPO
andata 1:45H – ritorno 1:40H = 3:25H a/r
TEMPO PERCORRENZA
Paesaggistico, naturalistico

Si solo fino a località Triangolo, poi è meglio proseguire sui sentieri n° 5a 6 e 6a che raggiungono Val Sorda/Pratolungo/ Monte Altissimo

Si solo fino a località Triangolo, poi proseguire sui  sentieri n° 5a 6 e 6a

che raggiungono Val Sorda/ Pratolungo/Monte altissimo                                                          

INTERESSI
CIASPOLE
MTB
15 ogne trian rest sorda trian ogne NUOV
PROFILO ALTIMETRICO
Caratteristiche

Percorso parzialmente ad anello. Itinerario quasi pianeggiante nel tratto Ogne-Triangolo. In decisa salita, ma anche con alcuni falsopiani, dal Triangolo al dosso di Corvino, con un breve passaggio su roccette. Da Corvino alle pozze di Val Sorda poche decine di metri in salita e poi prevalente discesa. Percorso immerso nei boschi d’abeti e di faggi. 

Descrizione

In località Ogne, circa 40 metri dopo l’ingresso del campeggio Bosco Blu prendere a destra (tabella segnavia - sentiero n° 5) una stradina tra gli abeti, che dopo un centinaio di metri sbocca in un prato pianeggiante. Proseguire fino a costeggiare una cascina con una fontana, poco dopo abbandonare lo sterrato, piegare verso sinistra, attraversare un vasto prato e riprendere l’ampia strada sterrata che s’inoltra nel bosco. Arrivati alla località Triangolo (tabelle segnavia), dove c’è uno spiazzo erboso, girare a sinistra. La stradina sale costantemente in diagonale verso sud est. Nei pressi di un canalino il percorso si restringe e poco dopo supera un breve passaggio su roccette, da affrontare con una certa attenzione. Il sentiero alterna tratti con pendenze discrete con altri in falsopiano. In uno di questi falsipiani ci si immette, per un centinaio di metri, in una recente (gennaio 2020) strada di esbosco. Poi si lascia a sinistra la strada e si riprende il sentiero che, nella parte finale, sale ripido verso i pascoli di malga Corvino. Incamminarsi sulla dorsale prativa fino a raggiungere le tabelle segnavia. Salire nel piccolo pascolo dietro la segnaletica ed entrare nel bosco. Dopo pochi minuti di salita deviare a destra. Il sentiero va ad intersecare una strada di costruzione recente *. Si continua sullo sterrato con lievi saliscendi e solamente nella parte finale, nei pressi della cisterna d’acqua per il rifugio, si perde quota, fino a sboccare nel pascolo e raggiungere la pozza bassa di Val Sorda. Dalla pozza si può imboccare il sentiero n° 6a (oppure 6 che dopo circa mezz’ora di cammino si ricongiungono) e si raggiunge il posteggio della Casa di vacanze Marco Nodari, alla Croce di Salven, qui si devia a destra lungo il sentiero n° 5a e di seguito n° 5 che portano al luogo di partenza.


La costruzione di una strada agro silvo pastorale che collega Val Sorda a Pradazzo è quasi completata (ottobre 2019). Non si sa a chi e a cosa servirà, forse a intensificare le scorribande delle moto. Di sicuro centinaia di piante (larice, abete, faggio, maggiociondolo) sono state tagliate, e la parte alta dell’incantevole “senter dei Restei” è ormai scomparsa!